Diritto Penale dei Professionisti Sanitari

avvocato roma eur

Lo Studio offre assistenza in sede penale ai professionisti sanitari ed al personale paramedico nei procedimenti a loro carico per i reati di omicidio e lesioni personali colpose commessi nell’esercizio dell’attività professionale.
La trattazione della materia, molto specialistica, richiede conoscenza del diritto sostanziale, della più recente interpretazione giurisprudenziale e, soprattutto, una visione della strategia da approntare per le singole fasi processuali (accertamenti irripetibili, incidente probatorio, dibattimento ed impugnazioni) mutuata dall’esperienza maturata nell’ambito dei processi penali già trattati in tema di colpa medica. Recentemente poi l’intervenuta modifica normativa operata dalla legge Gelli- Bianco (L. 8 marzo 2017,n.24) che ha introdotto nell’impianto del codice penale l’art. 590 sexies c.p., norma apparentemente più favorevole al sanitario rispetto alla disciplina previgente del c.d. decreto Balduzzi, in realtà, già nell’arco di pochi mesi a far data dalla sua entrata in vigore, ha dato luogo ad interpretazioni giurisprudenziali di legittimità contrastanti sulla individuazione della legge più favorevole da applicare alle fattispecie di reato consumate sino al 31.03.2017, che richiede una valutazione comparativa delle diverse discipline per poi selezionare in concreto quella più vantaggiosa in relazione al tipo di condotta contestata (negligenza, imprudenza od imperizia) ed al grado della colpa. La strategia difensiva dovrà indagare, caso per caso, oltre al rinnovato tema della colpa e dei rapporti di diritto intertemporale, anche la disamina dei tradizionali aspetti della difesa tecnica concernenti la natura del danno cagionato alla vittima del reato (lesioni o morte) e del nesso di causalità (quest’ultimo, soprattutto, se la condotta è contestata in forma omissiva). Lo studio oltre alla difesa tecnica nel processo penale si occupa da diversi anni di difesa del sanitario in sede disciplinare in tutte le fasi e gradi della sua articolazione il cui procedimento molto spesso concorre con quello penale e trae origine dall’iniziativa del privato danneggiato o dalla trasmissione di ufficio degli atti di parte dell’Autorità giudiziaria penale procedente.
Lo Studio, infine, offre tutela anche alle persone vittime di medical malpractice nei contenziosi con medici ed Aziende Sanitario/Ospedaliere valutando, di volta in volta, insieme al danneggiato alla luce di una consulenza di parte preventiva, l’opportunità di esercitare l’azione civile in sede penale (mediante costituzione di parte civile), oppure di incardinare il giudizio per l’accertamento della responsabilità ed il risarcimento del danno innanzi l’Autorità giudiziaria civile ove operano altri paradigmi per la prova dell’illecito, potendosi, in quella sede processuale, far valere anche la responsabilità “contrattuale” della struttura, con evidenti vantaggi sia in ordine all’onere della prova (è la struttura evocata in giudizio che deve provare il corretto adempimento dell’obbligazione) sia per la quantificazione del danno che viene quantificato e liquidato integralmente già con la sentenza di primo grado.