Diritto Penale Fallimentare

avvocato roma eur

Lo studio offre consulenza preventiva alle imprese individuali ed alle società, nonché assistenza in ogni fase processuale, comprese quella cautelare reale (provvedimenti di sequestro) e/o cautelare personale (custodia cautelare in carcere, agli arresti domiciliari, ecc.) per fatti di rilevanza penale commessi dall’imprenditore commerciale per l’impresa individuale e dall’amministratore per l’attività di impresa svolta in forma societaria in epoca antecedente o coeva la dichiarazione fallimento, ovvero consumati nel corso della procedura concorsuale.

Le fattispecie di reato più comunemente trattate dallo studio sono quelle di bancarotta fraudolenta patrimoniale o documentale (art. 216 R. D. 16 marzo 1942 n.267), bancarotta semplice (art. 217 R. D. 16 marzo 1942 n.267) e di bancarotta cosiddetta impropria (art. 223 R. D. 16 marzo 1942 n.267) riferita a quei fatti di reato posti in essere dagli amministratori, dall’institore dell’imprenditore fallito, direttori generali, sindaci e liquidatori di società.

Considerato che nella prassi giudiziaria l’indagine sui reati fallimentari nella quasi totalità dei casi trae origine dalla relazione ex art. 33 (R.D. 16 marzo 1942 n.267) che il Curatore Fallimentare trasmette al Giudice Delegato della procedura concorsuale ed al PM presso la Procura della Repubblica territorialmente competente, la difesa in sede penale per essere efficace deve intervenire tempestivamente, sin dalla fase delle indagini preliminari, per contrastare, quando possibile, con validi argomenti di natura tecnico-contabile da veicolare con una qualificata consulenza di parte, la ricostruzione in chiave accusatoria offerta dal Curatore Fallimentare all’Ufficio del Pubblico Ministero in ordine alle cause del dissesto finanziario che hanno determinato lo stato di insolvenza dell’impresa, al fine di escludere la penale responsabilità o quanto meno la natura fraudolenta della condotta per la derubricazione del delitto di bancarotta fraudolenta (o di altro reato fallimentare) in fattispecie meno afflittive dal punto di vista sanzionatorio.